News dal mondo social…Buon lunedì 20!

Buongiorno a tutti! Anche la settimana appena trascorsa è stata densa di novità e colpi di scena: da Google attaccata nientemeno che della Ue per abuso di posizione dominante a Twitter e Facebook che continuano nella loro gara a suon di aggiornamenti e novità per attrarre gli utenti e accrescere il loro business per finire con le ultime news  nel mondo dei siti verticali dedicati al networking professionale! Buona lettura allora e soprattutto buon lunedì!!

che-tragedia-il-lunedi

 

Il gigante Google nel mirino della Ue

Il  15 aprile scorso la Commissione Europea ha annunciato tramite un comunicato stampa di aver inviato a Google una lettera di accusa formale (Statement of Objection) per presunto abuso di posizione dominante sui mercati di ricerca online e di aver contemporaneamente aperto una indagine su Android. Nel primo caso “Google favorirebbe sistematicamente il proprio prodotto per gli acquisti comparativi nelle sue pagine generali che mostrano i risultati delle ricerche” violando le norme antitrust della UE in difesa della libera concorrenza e danneggiando quindi aziende e consumatori. Rispetto al sistema operativo Android, invece,l’indagine è mirata ad accertare se il colosso di Mountain View “abbia concluso accordi anti-concorrenziali o se abbia abusato di un’eventuale posizione dominante nel campo dei servizi operativi, applicazioni e servizi” per smartphones. La risposta della compagnia non si è fatta attendere e ha preso la forma di due post pubblicati sul proprio blog corredati da dati e statistiche e anticipati da una lettera ai dipendenti. L’azienda, infatti, che è uno dei luoghi più ambiti dove lavorare a livello globale ha confermato anche in questo caso la sua attenzione per la comunicazione interna. Nel primo post Amit Singhal, Senior Vice President di Google Search manifesta il disaccordo rispetto alle accuse europee sottolineando come oggi gli “utenti abbiano più scelta che mai“. Nel secondo Hiroshi Lockheimer, vice presidente of Engineering di Android ricorda il ruolo ricoperto nello sviluppo dell’intero mercato mobile e dei vantaggi che il sistema operativo Android, in quanto aperto, ha apportato per produttori, sviluppatori e per gli stessi consumatori. Nel frattempo il  colosso di Mountain View continua ad aggiornarsi e lancia due novità per la versione mobile per migliorare l’esperienza della ricerca degli utenti: l’url dei link  indicizzati appare più compatta e facilmente identificabile e nella SERP compare un box con le applicazioni che si possono installare.

LinkedIn lancia Elevate e nasce Caliber l’app per chattare con i contatti di lavoro

Anche il mondo dei siti verticali è in pieno fermento. Oggi parliamo di siti e applicazioni per il mondo professionale. LinkedIn per mantenere la sua posizione di predominio (a fronte di nuovi competitors come il recente Facebook at Work) sviluppa nuovi strumenti tesi ad accrescere la soddisfazione e il coinvolgimento della sua base utenti. L’ultimo aggiornamento è l’app  Elevate che dovrebbe aiutare le aziende a coinvolgere i propri dipendenti nella condivisione dei contenuti aziendali rendendoli i primi ambassador all’esterno della reputazione del brand. La società fornisce una serie di dati che spiegano il valore della forza lavoro a questo fine dal momento che i dipendenti hanno in media una quantità di followers 10 volte superiore a quella della compagnia per cui lavorano e sono considerati più credibili rispetto alle comunicazioni ufficiali dei top manager o a quelle promozionali degli uffici marketing. Elevate dovrebbe fornire i contenuti da condividere sui socialmedia. Per ora il tool è limitato a poche aziende, bisognerà quindi attendere per capire se avrà successo e come funzionerà in pratica. L’altra novità non viene da LinkedIn ma consiste in una nuova app di messaggistica istantanea, Caliber, che si pone a metà tra WhatsApp e LinkedIn. L’applicazione, infatti, consente (effettuando l’accesso con il proprio profilo LinkedIn) di chattare e conversare direttamente con i contatti professionali. Per ora è possibile inviare solo testo ma in futuro dovrebbero essere aggiunti anche i contenuti multimediali (foto e video).

La nuova homepage di Twitter: contenuti accessibili anche per utenti non registrati

Twitter ha modificato, per ora solo negli Usa, la sua home page per attrarre i numerosi utenti (circa la metà dei 288 milioni attivamente registrati) che arrivano sulla piattaforma ma non si registrano. Ora questi ultimi troveranno degli argomenti da esplorare (topics) quali Politica, artisti Pop, o addirittura ‘animali carini’ e potranno accedere e leggere i tweet più popolari di ogni tema. La modifica si inserisce nell’ambito della strategia più generale messa in campo dal sito di microblogging per incrementare la sua base utenti.

Twitter_logged_out_home_page

Facebook sperimenta i messaggi di lontananza

L’ultima novità in casa Facebook viene dal passato e precisamente dai primi servizi di messaggistica istantanea antecedenti agli stessi social media come ICQ e AIM. Questi ultimi infatti tra le altre cose consentivano anche di far sapere ai propri contatti cosa si stava facendo mentre si era lontani dal computer. Ora Facebook riprende questa vecchia funzione e la integra nella sia versione mobile: con Sidebar Status sarà possibile lasciare un messaggio sulla attività che stanno svolgendo lontano dal computer. Per ora la nuova funzione è in fase di test.

facebook sidebar status

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...