7 idee visual per la tua Social Media Strategy

Dell’importanza degli elementi visivi per una Social Media Strategy di successo si è detto ampliamente. Quasi ogni giorno una nuova ricerca conferma, alla luce di nuovi dati, la forza e il potere di ingaggio di foto e immagini.

Il successo di social tipicamente ‘visual’ come Instagram e Pinterest conferma questa tendenza così come il fatto che anche i siti che sono nati prettamente ‘testuali’ come Facebook e Twitter si sono affrettati a includere e favorire i contenuti visivi . Secondo Buffer i post con foto otterrebbero su Facebook il 53% di like in più, l’84% delle condivisioni e ben il 104% dei commenti. Su Twitter si produrrebbe lo stesso effetto: i tweet con foto verrebbero retwittati il 16% in più.

Twitter, in particolare, nell’ultimo periodo ha fatto notevoli sforzi in questa direzione tanto da poterlo annoverare tra le piattaforme social visual (al riguardo leggete questo bel post di WebHouse). Tra le numerose funzionalità introdotte ricordiamo la possibilità di: applicare filtri, supportare le GIF ovvero le immagini animate, inserire gallery fotografiche, taggare fino a 10 utenti in una foto (per facilitare le condivisioni) e arricchire il contenuto dei tweet con le Twitter cards che espandono e amplificano le immagini di post e articoli.

Allora spazio alla fantasia! Perché è bene ricordare, al di là di cifre e numeri, che la qualità e la creatività dei contenuti sono quello che contano davvero! Che sia un testo, una foto o un video la capacità di coinvolgimento sarà sempre connessa a quanto quel contenuto sia rilevante, utile o interessante per l’audience. Perciò diamo un occhiata alle 7 diverse idee per visual di successo proposte da SocialMedia Examiner e riflettiamo sulle loro possibili applicazioni sui social. Disney su Pinterest si conferma all’avanguardia nello studiare e utilizzare tutti i registri e le modalità espressive per ingaggiare la sua audience come dimostrano le immagini che seguono che esemplificano molte delle idee visual suggerite.

  • proiettili visivi: immagini composte da un titolo e almeno due figure con didascalie in ognuna. In tal modo ogni ‘proiettile’ si riferisce allo stesso titolo pur se indipendente dagli altri e contribuisce ad arricchire il contenuto. Scelto un tema comune sono svariati i settori e le modalità di impiego (dalle “Zuppe Invernali” ai “Rimedi contro il freddo” ecc ecc).
Disney Visual Bullets
Disney Visual Bullets
  • Storyboards: simile al precedente si differenzia perché le diverse immagini sono interconnesse secondo un ordine logico. E’ una efficace alternativa al video per mostrare step by step istruzioni o storie sequenziali.
Disney Storyboard
Disney Storyboard
  • Parole illustrate: ovvero anche il testo può essere reso visual e maggiormente di impatto attraverso accorgimenti grafici o arricchendolo con foto. E’ forse la modalità più semplice e quella maggiormente usata nel caso di citazioni o call to action.
Disney quotes
Disney quotes
  • Diagramma: consiste in una immagine che viene scomposta nei suoi elementi per spiegare il concetto racchiuso nel titolo. Può essere utilizzata come tutte le altre del resto a fini educativi ma anche in modo ironico o divertente. Si può osare a patto di rimanere fedeli e coerenti con i valori e la mission del proprio brand!
Disney diagramma
Disney diagramma
  • Meme: Un meme è definito come qualsiasi pezzo di informazione che viene trasmesso da una mente all’altra. E’ un frammento o pezzo di un’idea, lingua o melodia (Wikipedia). Su Internet il termine meme indica un idea, stile o azione che si propaga sul web , spesso per imitazione, diventando celebre (Wikipedia). La sua declinazione visiva consiste in una immagine semplice associata a didascalie divertenti. Molto semplici e veloci da produrre (vi sono anche tool dedicati) rendono molto in termini di coinvolgimento degli utenti soprattutto se riescono a trasmettere un messaggio o un’idea originale e ironica.
Disney meme
Disney meme
  • Didascalie visive: si tratta semplicemente di associare ad una immagine una didascalia non testuale ma resa anch’essa graficamente. Può essere declinata in modo umoristico ma non solo. Essenziale ancora una volta trovare soluzioni visual che siano coerenti e raccontino il messaggio del proprio Brand.
  • Paragoni: mettere a confronto due immagini opposte cattura l’attenzione . Molto utilizzati nei contest che richiedono il voto oppure per educare e informare tra alternative corrette o meno (i famosi do e donts) ma anche per sorprendere il pubblico veicolando informazione inaspettata o insolita.

 

CONCLUSIONI

Usare immagini è certamente un mezzo efficace per attirare l’attenzione e coinvolgere il nostro pubblico a patto di rispettare alcune semplici regole:

  • scegliere sempre contenuti in sintonia con la mission e i valori del Brand
  • privilegiare la qualità rispetto alla quantità
  • conoscere la propria audience per capire quale tipo di visual sia più adatto e desti il maggior interesse
  • non temere di osare. Originalità e creatività sono  sempre ben accolte!

Cosa pensate di queste differenti soluzioni? Ne conoscete altre maggiormente efficaci? Vi sono secondo voi delle specificità legate ai diversi paesi?

Annunci

One thought on “7 idee visual per la tua Social Media Strategy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...