Pubblicità su Facebook? Attenzione al Relevance Score

Da questa settimana chi sta svolgendo una campagna promozionale su Facebook vedrà comparire una nuova metrica nel pannello di reportistica dedicato agli annunci: il Relevance Score.

facebook-quality-score

In tal modo Facebook introduce un criterio molto simile al Quality Score di Google ovvero un ‘segnale di qualità’ degli annunci che, insieme al budget investito, determinerà il grado di visibilità e, quindi, la reach delle campagne di advertising.

Per utilità ricordo brevemente quali fattori concorrono a determinare il famoso ‘Quality Score’ di Google AdWords:

  • Percentuale di click della parola chiave
  • Pertinenza della parola chiave
  • Pertinenza del testo dell’annuncio
  • Qualità della pagina di destinazione (o landing page)

In altre parole Google tende a premiare quegli annunci che presentano un contenuto coerente (quindi presenza della parola chiave scelta sia nel titolo che nel testo dell’annuncio) e che conducono ad una destinazione pertinente con quanto promesso (cosa che determina la qualità della pagina di destinazione). Il numero di click è considerato, infine, un segnale della presenza dei tre fattori suddetti e, di conseguenza, di un annuncio qualitativamente in grado di rispondere ai bisogni degli utenti che avevano selezionato quella chiave di ricerca.

Perché è importante il Relevance Score di Facebook? Beh per almeno tre buoni motivi (come spiega lo stesso Facebook):

1. può ridurre il costo della tua campagna: infatti più è alto questo punteggio associato al post sponsorizzato minore sarà il costo per diffonderlo. Questo poiché il sistema di Facebook tende a mostrare il contenuto giusto al pubblico giusto e un buon relevance score è considerato un segnale positivo. Ovviamente non è il solo fattore che determina la visibilità del post sponsorizzato (l’offerta più alta conta ancora) ma certamente contribuirà.

2. aiuta a scegliere tra  le possibili versioni degli annunci: testando diverse combinazioni con audience diverse si potrà verificare quale tipo di post generi il punteggio più alto prima che la campagna pubblicitaria abbia inizio.

3. migliora l’ottimizzazione delle campagne in corso: monitorando tali punteggi, infatti, si può decidere di modificare l’annuncio o il target in caso di calo del relativo relevance score.

Vediamo allora come funziona e da cosa è determinato tale punteggio:

  • i valori della metrica andranno da 1 a 10 ( con il 10 si indica il punteggio massimamente positivo)
  • il punteggio sarà influenzato dai feedback positivi del target: visualizzazioni per i video, n. conversioni e altri tipi di azione a seconda della tipologia di campagna (se di brand awareness, di conversione ecc)
  • i feedback negativi abbasseranno, invece, lo score come, ad esempio, le volte che un annuncio viene nascosto o segnalato come spam o indesiderato

Come già osservato (in questo articolo di SocialMedia Today) anche se Facebook, come già fa Google del resto, si affretta a tranquillizzare i pubblicitari che il budget continuerà ad essere  importante (preoccupato da un possibile calo degli investimenti) a mio avviso questa metrica dovrà essere tenuta d’occhio con molta attenzione per evitare di scomparire, e quindi, di veder sfumare i soldi spesi.

Il Miglior posto dove nascondere un cadavere?

La seconda pagina dei risultati di Google!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...