FB lancia ‘Lite’ e Twitter testa ‘Instant timeline’: lotta a colpi di innovazione!

Ieri ho letto su questo articolo di Wired che, secondo Fred Wilson (famoso blogger americano e venture capitalist per chi non lo conoscesse leggete qui), nel 2015 le app di messaggistica istantanea supereranno per  numero utenti i social media tradizionali determinando così la fine della cosiddetta fase ‘social media’ di Internet.

Al di là della correttezza o meno della previsione è certamente un dato che segnala un momento di passaggio.  Le recenti statistiche (Digital, Social & Mobile 2015 di We Are Social) mostrano lo sviluppo vertiginoso delle app di messaggistica in tutto il mondo. Whatsapp, FB messenger, Yo figurano tra le piattaforme più visitate in ogni paese superando (come in Italia) lo stesso Fb e gli altri social media quanto a numero di utenti attivi. Tutto ciò rivela l’emergere di nuovi linguaggi e nuovi modi di fruizione dei contenuti. Da poco Snapchat ha annunciato la funzione Discover (se vuoi approfondire leggi anche questo post) che introduce la possibilità per gli utenti di accedere a contenuti prodotti per l’app da alcune note realtà editoriali. Quindi contenuti di qualità, altamente personalizzati, selezionati dalla piattaforma stessa (content curation) e non mostrati in quanto popolari come su Fb.

In altre parole i social media non vengono abbandonati ma ad essi si affiancano nuovi strumenti più verticali e personalizzati che li sostituiscono per certe specifiche funzioni. Perciò, se la media di account sui social media degli utenti Internet a livello globale è di 5.4, solo 2.8 sono mantenuti attivi (dato riportato su quest’altro articolo di Wired). Ciò confermerebbe la tendenza alla fruizione passiva di informazioni su Fb (dei marchi che si seguono o della propria rete sociale) o su Twitter accompagnato da un maggiore attivismo su piattaforme più verticali legate ad interessi condivisi (Instagram, Pinterest, Snapchat ecc).

Ma i nostri vecchi social non stanno certo a guardare e anzi sfornano continuamente funzioni e aggiornamenti per rimanere sulla cresta dell’onda e conquistare nuovi mercati.

Rientra nel primo obiettivo la notizia secondo cui Twitter starebbe testando una ‘Instant timeline’ ovvero una modalità più facile e accattivante di iscrizione alla piattaforma. Attualmente in fase di test su alcuni utenti Android la nuova funzione consentirebbe di riempire subito la timeline dell’utente con contenuti personalizzati e interessanti già al momento del primo accesso semplicemente accedendo alla sua rubrica telefonica e analizzando  gli account seguiti dai contatti già presenti sulla piattaforma. Si tratta, a dire il vero, di una modalità già sfruttata da altri social media che spingono l’utente a ‘scoprire’ quali amici sono attivi e a connettersi con loro. D’altro canto una piattaforma come Twitter che vede nel contenuto e nell’informazione la sua stessa mission non può permettersi di vedere gli utenti abbandonare il servizio o non tornarvi più a causa della sindrome da ‘timeline vuota’!

timeline twitter

Allo stesso tempo i social media divenuti oramai ‘tradizionali’ nei paesi digitalmente avanzati  guardano con interesse alle possibilità di sviluppo nei mercati emergenti ed estremamente popolosi del mondo in via di sviluppo. Così Facebook  lancia l’app mobile ‘Lite’ , una versione ‘slim’ della sua versione mobile pensata proprio per essere utilizzata dagli abitanti dei paesi in via di sviluppo. Lite, scaricabile dal Google Play store per utenti Android, lavora infatti con meno dati di quella originale e può così funzionare anche nelle reti 2G e in zone con connessione Internet limitata. Lanciata per ora in alcune parti di Asia e Africa Lite è ancora in fase di test.

facebook-lite-inline-315x560 fonte: Facebook

Twitter ,invece, annuncia dal suo blog l’acquisizione di ZipDial, piattaforma mobile diffusa in India che consente l’accesso a contenuti e informazioni attraverso diverse interfacce: sms, voce, mobile web e mobile app. Già partner di Twitter nel passato per campagne specifiche (elezioni politiche, promozione di film ecc) la piattaforma è molto popolare in India, frequentata da attori, politici e celebrities varie e utilizzata per acceder da mobile non solo a tweet ma anche a contenuti di vario genere (dallo sport alla politica). L’acquisizione, secondo quanto riportato dal blog “aiuterà più persone nel mondo a godere di esperienze positive e rilevanti su Twitter sui loro dispositivi mobili”.

Quanta generosità! E voi che ne pensate? Chi vincerà in questa lotta a colpi di innovazioni? Io spero che sia sempre l’utente finale che vedrà aumentare il suo ventaglio di scelte e migliorare la qualità della sua esperienza digitale…troppo ottimista?

Annunci

One thought on “FB lancia ‘Lite’ e Twitter testa ‘Instant timeline’: lotta a colpi di innovazione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...