Ultimissime dal mondo social: Facebook, Twitter e WhatsApp

Chi lavora e segue il mondo dei social media e del web in generale sa bene che ogni giorno porta una, o più spesso, numerose novità. Da qui la necessità di tenersi sempre aggiornati, ‘drizzare le nostre antenne’, selezionare fonti di fiducia per non perdere nessun aggiornamento, tenere il passo e adeguarsi tempestivamente a tutte le modifiche…un lavoraccio!!!!

Per aiutarvi vi segnalo oggi tre ultimissime provenienti nientemeno che da Facebook, Twitter e WhatsApp. Si tratta di cambiamenti più o meno incisivi ma con cui dovremo necessariamente convivere e che faranno sentire le loro conseguenze, se non subito, almeno a breve.

Curiosi? Cominciamo subito!

Facebook introduce la possibilità di segnalare i messaggi falsi

Il 20 gennaio scorso la piattaforma ha annunciato l’introduzione di un nuovo strumento per gli utenti con cui potranno segnalare agli altri le notizie ritenute false. Da oggi, quindi, si potrà semplicemente accedere alle impostazioni del messaggio e, con la stessa procedure per la segnalazione di messaggi ‘spam’, indicare pubblicamente (in chiaro) a tutti il contenuto considerato falso.

news-feed-fewer-hoaxes-report-a-story-as-false

(segnalazione messaggi falsi, fonte immagine: Facebook)

Ovviamente il contenuto non sarà penalizzato, con una limitata distribuzione nel news feed, se non dopo una certa soglia di segnalazioni. I contenuti satirici non rientrano in questa categoria (per fortuna aggiungerei io)…In tal modo la piattaforma si affida all’intelligenza collettiva dei suoi utenti per migliorare la qualità dei contenuti, quasi in un ottica wiki. Tuttavia quello che inquieta è la totale mancanza di un controllo e/o di una revisione effettuabile da parte dello stesso Fb in diversi modi (ad esempio su Wikipedia come sapete ci sono diversi livelli di partecipazione e, quindi, di possibilità di effettuare modifiche ai testi) che potrebbe portare alla penalizzazione di messaggi veritieri. Inoltre pone qualche perplessità il livello di attenzione medio ai contenuti di chi frequenta il sito social (diffusa la pratica di condividere senza leggere) e la passione per pseudo-testate alternative (prima fa tutte il Lercio) che mietono successi mescolando satira, realtà e bufale con il solo intento di generare click (per approfondire leggi cosa dice Wired). Bisognerà attendere per verificare gli effetti di tale modifica…perciò occhi aperti!

Twitter introduce la funzione ‘While you were away’

Dopo una serie di indiscrezioni ieri è arrivata la notizia ufficiale: Twitter introduce, per ora solo per gli utenti Ios, la funzione ‘While you were away’. In cosa consiste? E’ presto detto, in un ‘riassunto’ dei tweet più importanti degli account seguiti da un utente che sono stati pubblicati durante il periodo di assenza di questo utente dalla piattaforma. L’intento dichiarato è quello di mantenere tutti aggiornati indipendentemente dal tempo speso su Twitter, evitando così che vengano perse notizie e contenuti importanti.

phone_timeline_1_0

Fonte immagine: Twitter

E’ chiaro che in tal modo si cerca di migliorare l’esperienza ma soprattutto facilitare il coinvolgimento degli utenti (che continua a calare) anche a causa dell’estrema rapidità con cui i contenuti scompaiono nel continuo scorrere della timeline del famoso sito di microblogging. Tuttavia rimangono poco chiari i criteri secondo cui questi tweet importanti vengano selezionati (oltre l’engagement prodotto gli altri fattori non vengono citati). Inoltre a comparire sarà un solo tweet o comunque un numero limitato che fa dubitare della reale capacità di aggiornamento rispetto alla mole continua di news pubblicate… Verrà apprezzata dagli utenti?

Arriva WhatsApp Web: la versione utilizzabile da pc

Da oggi (tranne per Ios) si potrà chattare anche via dekstop. E’ arrivata la versione per pc della famosa app di messaggistica istantanea che, grazie alla sincronizzazione delle conversazioni tra smartphone browsrer (per ora solo chrome), consentirà di interagire con i propri contatti senza dover accendere il telefono.

Si può scaricare seguendo le istruzioni da qui.

WhatsApp Web

Tra le novità la più interessante consiste nella possibilità di inviare file salvati sulla memoria del pc o scattati tramite webcam. Si potrà usufruire pertanto di un archivio più ampio di contenuti da scambiare e chissà se questo non produrrà anche nuove tipologie di conversazioni (più professionali o settoriali). L’identità dell’applicazione (legata al mondo smartphone) non viene perduta però ma anzi fortemente riaffermata dalla stretta sincronizzazione delle chat con la stessa batteria del telefono: se questa muore anche la chat su pc si spegne..attenzione quindi!

Che ne pensi di queste novità? Ne vuoi segnalare altre?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...